Storia

La storia del nostro albergo

  • 1751 Joseph Schißling possedeva una locanda con edificio interno e locali annessi chiamata “zum Grafen” (è stata la prima locanda di San Michele.)
  • 1780 Christian Mesner divenne il nuovo proprietario, al quale sono succeduti nell'ordine:
  • 1822 Johann Messner, oste, messo e proprietario della tenuta
  • 1846 Alois Messner, anch'egli proprietario della tenuta
  • 1859 Michael Thomaseth, Ritsch
  • 1861 Alois Messner
  • 1862 Anton Hofer, sarto
  • 1895 Josef Hofer, figlio di Anton
  • 1900 Barbara Told in Hofer, domestica a Bolzano
  • 1909 Johann Dominik Mussner
  • 1914 Josef Messner
  • 1918 Bartlmä Rufin
  • 1927 Vigil Mauroner
  • 1931 Josef Bauer
  • 1936 Gisella Santifaller in Gemaßmer e Cesare Brunell
  • 1937 Gisella Santifaller in Gemaßmer
  • 1966 Albert Zemmer, proprietario del Saxelerhof e tesoriere della Cassa Rurale di Castelrotto, comprò la locanda di campagna Baumwirt, per donarla come eredità al figlio, in procinto di sposarsi.
  • 1970 La locanda passò a Richard Zemmer, che la demolì nel 1979 per costruire un hotel da 15 camere, con bar e ristorante.
  • 2002 Gli successe il figlio Raimund Zemmer con la moglie Judith; poiché era necessaria una ristrutturazione per apportare tutta una serie di migliorie qualitative e quantitative nonché di ampliamenti con relative installazioni accessorie, indispensabili ormai per soddisfare le esigenze della clientela, in quello stesso anno l'hotel subì un rifacimento completo. Vennero realizzati nuovi ambienti tra i quali ampie camere in raffinato stile rustico, la Bauernstube, il soggiorno, la piscina coperta, quella scoperta e una sala giochi per bambini.
  • Nel 2005, c'è stato un ulteriore rinnovamento con la realizzazione delle saune e del reparto beauty, che hanno trasformato l’edificio in un moderno hotel di categoria 3 stelle Superior, perfettamente in grado di soddisfare le esigenze tanto dei clienti affezionati che di quelli nuovi. Ed è uno sforzo che proseguiamo costantemente quello di soddisfare le esigenze della nostra clientela, per poter sempre essere al passo con i tempi anche in futuro, senza dimenticare per un attimo la nostra antica tradizione di ospitalità.
  • Anche nel 2008 si è assistito a una nuova fase di ristrutturazione, che ha visto la trasformazione delle ultime vecchie camere rimaste in camere di grande comfort e classe